Come scegliere la fresa per le unghie?

A cosa serve la fresa per unghie?

Di cosa si tratta

La fresa è un attrezzo professionale utilizzato dalle estetiste per effettuare la limatura delle unghie più velocemente. Ha la forma di una grossa penna biro dotata di diverse punte (in carbonio, diamantate o di altri metalli) che possono essere cambiate in base alle esigenze.

Quale punta della fresa usare per togliere il semipermanente?

La scelta della punta di Fresa più adatta è uno step fondamentale e delicato per una corretta rimozione. Per questo tipo di trattamento consigliamo la fresa conica a grana fina.

Quale fresa per togliere gel?

Le punte fresa per rimozione di gel, acrygel, acrilico e semipermanente sono tre: Punta Long Life – 14mm per Rimozione e Refill Gel, Acrygel e Acrilico. Punta Conica in Carbide S indispensabile per rimuovere e levigare la struttura in smalto semipermanente.

Come scegliere una fresa?

Qual è la potenza ideale della fresatrice? Maggiore sarà il materiale da fresare e maggiore dovrà essere la potenza. Ad esempio per semplici compiti di rifinitura può andar bene una potenza inferiore ai 1000 w. Per compiti già più complessi la potenza deve di certo superare i 1000 Watt.

Quanto costa una fresa per unghie professionale?

Se non vuoi spendere troppo, puoi scegliere un modello economico a partire da 35 euro, se preferisci una fresa per unghie professionale puoi arrivare a spendere anche 300 euro.

Che punte servono per la Dry manicure?

Kit punte fresa per dry manicure professionale

Si effettua utilizzando una serie di punte per fresa, senza l’impiego di liquidi, al fine di preparare al meglio la zona cuticolare e ottenere lavorazioni impeccabili e durature.

Come si usa una fresa?

Concettualmente, il principio di funzionamento è quello del trapano anche se le fresatrici svolgono una funzione del tutto diversa. Esse, infatti, lavorano di taglio sullo spigolo dell’utensile ed erodono il materiale invece che forarlo.

Come si levigano le unghie?

Prendete l’olio di oliva e versate un po’ in una ciotolina. Imbevete un cotton fioc nell’olio e iniziate a passarlo su tutta l’unghia e insistendo bene sulle cuticole. Non abbiate paura di eccedere con l’olio! Se avete un mattoncino per unghie, toccate i tre lati e scegliete quello più liscio.

Come togliere il semipermanente a casa con la fresa?

Il modo corretto di levare lo smalto semipermanente è imbevere dei dischetti di cotone (o utilizzare dei pad pronti all’uso) da applicare su ogni unghia e ricoprire “impacchettando” con della carta stagnola. Lascia in posa 10-12 minuti, poi spacchetta tutto e vedrai che lo smalto viene via da solo.

Come togliere lo smalto semipermanente con il remover?

Appoggiare sull’unghia una salvietta imbevuta di remover e lasciare agire per 10-15minuti, dopo aver avvolto ogni singolo dito nella pellicola di alluminio, si dovrebbe incappucciare ogni unghia, in modo da non far evaporare immediatamente il solvente e per aumentarne l’effetto.

Come si toglie il gel?

La prima cosa da fare è limare la superficie del gel, stando ben attenta a non arrivare all’unghia vera e propria. Bagna i dischetti di cotone con il solvente, applicali sulle unghie e ricoprile con un po’ di carta stagnola. Attendi dieci minuti, togli la carta stagnola e il cotone ed elimina gli ultimi residui di gel.

Lascia un commento