Qual è il saturimetro più affidabile?

Quanto costa un saturimetro professionale?

I prezzi del mercato sono molto variabili, da 10€ a 200€, (a seconda della qualità e delle funzioni che l’apparecchio esegue). Alcuni riportano grafici, sono collegabili via bluetooth, ma saturimetro di buon livello qualitativo lo si può trovare con un prezzo che si aggira intorno ai 30/50€.

Qual è il valore normale di saturazione?

In condizioni normali, i valori si attestano intorno al 98-100 per cento. Oltre a essere semplice, il test con il saturimetro è rapido e indolore.

Cosa sono i due valori del saturimetro?

In funzione del grado di saturazione di ossigeno, essa può essere definita: Lieve, quando i valori rilevati dal saturimetro sono compresi fra il 91% e il 94%; Moderata, quando il saturimetro rileva valori compresi fra l’86% e il 90%; Grave, quando il saturimetro segnala valori uguali o inferiori all’85%.

Quanto costa il saturimetro della Gima?

10,35 €
Gima Saturimetro OXY-2 a partire da 10,35 €

Quali sono i migliori Saturimetri in commercio?

3 Classifica dei migliori saturimetri:
  • 3.1 Beurer PO 80 – Miglior saturimetro.
  • 3.2 Saturimetro Beurer PO 60 Bluetooth.
  • 3.3 Pulsossimetro da dito AGPTEK.
  • 3.4 Saturimetro Homiie – Economico.
  • 3.5 Pulsossimetro professionale Wawech.
  • 3.6 Idoit 3 in 1.

Cosa è l’indice di perfusione?

Cos’è l’Indice di Perfusione? Il PI è un valore numerico che indica l’intensità della pulsazione nel punto in cui viene posizionato il sensore. È un valore relativo che varia da paziente a paziente ed in base alla zona in cui viene posto il sensore. Per valori superiori al 4% la misurazione è ritenuta attendibile.

Cosa si vede con il saturimetro?

Il saturimetro è un piccolo apparecchio che rileva la quantità di ossigeno nel sangue e la saturimetria (l’ossigenazione del sangue appunto) è uno dei parametri di riferimento per monitorare l’andamento di COVID-19, la malattia dovuta all’infezione SARS-CoV-2.

Quando la saturazione e 90?

Quando questo valore è compreso tra il 90 e il 95% indica una parziale carenza dell’ossigeno (in gergo medico: lieve ipossia), valori compresi fra l’86% e il 90, indicano una ipossiemia moderata,mentre valori al di sotto del 90% non sono fisiologici ed indicano una deficienza di ossigeno (severa ipossia).

Cosa succede se la saturazione scende sotto i 90?

al di sotto del 90% è presente una grave carenza di ossigeno (grave ipossia) che richiede l’immediata esecuzione di una emogasanalisi.

Tra le cause circolatorie in grado di influenzare i valori ricordiamo infine:
  1. aterosclerosi,
  2. ictus,
  3. angina,
  4. infarto.

Quando la saturazione è critica?

Una saturazione inferiore a 90% in aria ambiente è indicativa di insufficienza respiratoria da trattare rapidamente. Valori inferiori ad 80% sono ad alto rischio di arresto cardio-respiratorio imminente.

Come si leggono i dati del saturimetro?

I valori del saturimetro sono leggibili direttamente sul display del dispositivo.

Come si leggono i valori del saturimetro
  1. Lieve, quando i valori sono compresi fra il 91% e il 94%;
  2. Moderata, quando i valori sono compresi fra l’86% e il 90%;
  3. Grave, quando i valori sono uguali o inferiori all’85%.

Lascia un commento